Interni

Un carosello di varietà di marmi veronesi è stato impiegato per gli interni: persichino, rosso, rosa e bianco di San Marco, lucidati a martellina fine e a punta grossa.

Affreschi del pittore Landi di Salò, proveniente dall'importante scuola veneta, raffigurano arditi scorci di putti tra le fronde di lauro e di olivo benacense che aderiscono, pur nella vivezza del colore, all'architettura della loggetta.

Nel centro, entrando dall'atrio a colonne innanzi al ristorante esterno a lago, ci si trova nella hall della Villa con soffitto scompartito a volte e pareti ricche di marmi di Siena, in prevalenza di tonalità chiare: gialli, rosa e bianchi con pavimenti a mosaico, pure di marmi vari.

Da tale affascinante sala di accoglienza, ha inizio lo scalone con balaustra e ringhiere in ferro battuto dai predominanti motivi di delfino (simbolo dell'ospitalità del lago) e il fiordaliso.

RICHIEDI INFORMAZIONI
Arrivo
Notti
Adulti